"Loading..."
ForestaMI progetto green Milano

ForestaMI: il progetto Green di Milano

Milano si tinge di green con un progetto – ForestaMI – volto a migliorare la qualità della vita urbana.

L’iniziativa presentata a Palazzo Marino, promosso dal Comune di Milano e il Politecnico di Milano, prevede che dal 20 al 25 novembre, si pianteranno circa mille alberi.

Oltre ai giardini delle scuole, alle piazze e ai parchi, saranno tinte di verde, alcune aree di parcheggio e diversi ex scali ferroviari.
Gli interventi più significativi sono: il giardino dell’ospedale San Paolo, i filari nel parco della Vettabbia e il bosco dei bimbi ad Abbiategrasso.
Particolare attenzione sarà riservata a piazza Sant’Agostino, la quale da un piazzale asfaltato diventerà una grande piazza alberata.

Il progetto che mira alla realizzazione di una vera e propria foresta urbana è dell’architetto Stefano Boeri, autore del Bosco Verticale!

Cosa prevede il progetto ForestaMI

L’obiettivo che si prefigge il Comune è quello di piantare 3 milioni di alberi, uno per ogni persona che vive nell’area metropolitana entro il 2030.  Questa iniziativa permetterà di ridurre di cinque milioni di tonnellate la CO2 prodotta e abbassare fino a circa 3 gradi la temperatura della città.
Gli alberi, compresi quelli in sostituzione perché malati o danneggiati, arricchiranno il landscape della città creando una sorta di foresta.

A questo progetto partecipa anche il Gruppo AXA con un notevole contributo finanziario. Ad annunciarlo è stato Patrick Cohen, CEO del gruppo in occasione del concerto Know You Can, svoltosi a Piazza Gae Aulenti.

Il gruppo Axa ha deciso di supportare le scuole, attraverso un progetto di forestazione urbana e di piantumazione per sensibilizzare le nuove generazioni alla sostenibilità ambientale. Attraverso un concorso, le scuole avranno la possibilità di candidarsi e un comitato di selezione valuterà i progetti. I più belli saranno annunciati il 21 marzo 2020, per l’International Forest Day.

 I committenti di questa iniziativa si augurano che abbia un grande impatto non solo ambientale, ma soprattutto da un punto di vista sociale, per invogliare i cittadini ad operare in maniera più attiva per la sostenibilità ambientale.