"Loading..."

Palazzina Liberty in musica. I concerti del fine settimana

I concerti del fine settimana alla Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame partiranno alle ore 21:00 di venerdì 14 dicembre con “Il clarinetto magico”, il recital promosso dall’Associazione da Vinci. In occasione della presentazione del CD “Mozart and Weber clarinet quintets” il clarinettista Domenico Calia eseguirà brani di Carl Maria von Weber, Michele Mangani, Gianfranco Messina, Antonio Fraioli. Lo accompagnano lo stesso Gianfranco Messina e Germana Porcu al violino, Elena Ianina Puscasu alla viola, Luca Russo Rossi al violoncello.

Sabato 15 dicembre, ore 17:00, l’associazione Omaggio al clavicembalo presenterà il concerto inaugurale del “Progetto J.S. Bach”, interamente dedicato al repertorio bachiano per clavicembalo. In programma concerti per cembalo, altri strumenti solisti e quintetto d’archi del Maestro di Eisenach. Fra gli interpreti, i cembalisti Graziella Baroli, Daniela Fontana, Bruna Panella, Barbara Spano. Il prossimo appuntamento, sempre in Liberty, si terrà sabato 22 dicembre, ore 17:00. Entrambe le date sono a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.

Omaggio all’educazione musicale giovanile, si divide in due parti il “Concerto di Natale” a cura di Milano classica in collaborazione con Il clavicembalo verde. Domenica 16 dicembre, ore 16:00 e ore 21:00, gli allievi dell’Istituto musicale europeo di Milano si alterneranno ai compagni delle civiche scuole di musica “Giampiero Prina” di Peschiera Borromeo e “Alda Merini” di Buccinasco nell’esecuzione di celebri arie e brani della tradizione natalizia. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per il ciclo “I concerti della Civica orchestra di fiati di Milano” lunedì 17 dicembre, alle ore 20:30, lo storico ensemble del Comune di Milano e il Coro Cantosospeso, diretti dal Maestro Martinho Lutero Galati De Oliveira, presenteranno “Treemonisha” del compositore afro-americano Scott Joplin (1868-1917) nel 150° della nascita. L’evento, frutto della collaborazione tra la Civica orchestra di fiati e la Rete culturale Cantosospeso, sarà replicato mercoledì 19 dicembre, alle ore 20:30, presso la Chiesa Valdese di Milano.

Melodramma in tre atti per soli, coro e orchestra, qui proposto in forma di concerto, “Treemonisha” è ambientato in Arkansas dopo la Guerra di secessione in una piantagione di ex schiavi. Ne è protagonista l’omonima eroina, figlia dei neri liberati Ned e Monisha. Grazie all’istruzione, la fanciulla sarà eletta capo villaggio e combatterà per liberare il suo popolo dalla superstizione e dall’ignoranza. Joplin – considerato “Il re del ragtime” e figlio egli stesso di uno schiavo liberato – fece pubblicare l’opera a sue spese nel 1911 in seguito al rifiuto degli editori bianchi di dare alle stampe un testo tanto eversivo. L’opera faticò a imporsi fino alla prima nel 1972, oltre mezzo secolo dopo la scomparsa dell’autore, premiato nel 1976 con il Pulitzer alla carriera. Al suo celeberrimo “The entertainer” (1902) è legato il successo della colonna sonora del film “La stangata”.

Qui il programma completo